Oliver

Riedizione dello storico modello 872 disegnato da Gianfranco Frattini nel 1957, il successo senza tempo del divano Oliver testimonia l’inscindibile accostamento progettuale di linea e materia nel lavoro del celebre designer italiano. La leggerezza della solida struttura in acciaio verniciato o cromato sostiene seduta e schienale imbottiti, realizzati nella raffinata lavorazione artigianale a capitonné e disponibili in pelle o tessuto. I piedini a contrasto in essenza di frassino tinto sottolineano la cura del dettaglio costruttivo ed estetico, caratteristica di Frattini. Modello iconico del design contemporaneo made in Italy, Oliver coniuga il rigore dell’eleganza essenziale al comfort discreto di una costruzione impeccabile.

Designer: Gianfranco FrattiniAnno: (1957) 2017
Informazioni tecniche

Cod. OOLIV190
L 190 P 83,5 H 77 cm
H seat 40 cm

Materiali e finiture
Struttura interna: multistrato di pioppo spessore 25 mm e multistrato di conifera spessore 18 mm con telai cinghiati.
Imbottitura: poliuretano espanso a quote differenziate.
Base: metallo verniciato o cromato. Piedini in frassino tinto.
Rivestimento: non sfoderabile.
Finiture base:
Finiture piedini:

Poliuretano espanso 28%

Rivestimento 21%

Multistrato di conifera 16%

Multistrato di pioppo 12%

Ferro 12%

Telai cinghiati 7%

Frassino 4%

Tessuti consigliati

Gianfranco Frattini

Gianfranco Frattini è nato in Italia, a Padova, il 15 maggio 1926. Si è laureato con una laurea in architettura al Politecnico di Milano nell’anno 1953. Alla fine degli anni ’50 è tra i fondatori dell’ADI, Associazione per il Disegno  Industriale. Frattini apre il suo studio professionale a Milano, dopo aver lavorato nell’ufficio del suo maestro e mentore Giò Ponti. Nell’arco di pochi anni, diventa un designer industriale di fama internazionale. Tra i suoi numerosi progetti di successo, nel 1956 disegna la poltrona modello 849, che viene premiata con il riconoscimento “Compasso d’Oro”. Ora, questa poltrona, seguendo le linee del progetto originale, viene riproposta da Tacchini con il nome di “Agnese”.