Pigreco

L’essenzialità del segno. La proporzione tra pieni e vuoti. L’armonia tra linee rette e curve. Ogni caratteristica di questa seduta risponde a un pensiero: trasmettere un “senso di spazio” a un oggetto tradizionalmente statico. Il triangolo funge da elemento dinamico, rafforzato dalle due gambe posteriori, che si avvicinano per garantire stabilità alla seduta, senza però compromettere la sensazione di leggerezza che pervade l’oggetto. Ideata nel 1959 da Tobia Scarpa come progetto di laurea presso l’Università di Venezia, è il primo prodotto mai disegnato dall’architetto italiano.

Premi: German Design Award 2022

Designer: Tobia ScarpaAnno: 1959/2021
Informazioni tecniche

Cod. OPI55
L 55,1 P 40,5 H 64 cm
H seat 43,8 cm

Materiali e finiture
Struttura interna: multistrato di pioppo 18 mm, con cinghie elastiche.
Imbottitura: poliuretano espanso a quote differenziate.
Struttura: noce canaletto tinto naturale poro aperto, frassino tinto noce T134 poro aperto oppure tinto antracite T122 poro aperto.
Rivestimento: non sfoderabile.
Versione in noce
Versione in frassino

Poliuretano espanso​​​​ 43%
Frassino / Noce Canaletto​​ 25%
Multistrato di pioppo​​​​ 18%
Rivestimento​​​​​ 12%
Cinghie elastiche ​​​​2%

Tobia Scarpa

Tobia Scarpa nasce a Venezia nel 1935. Nel 1969 si laurea in Architettura all’Università di Venezia e nello stesso anno vince il “Compasso d’Oro”. Il suo lavoro di designer riceve molti riconoscimenti nel corso degli anni. Alcuni oggetti disegnati da Scarpa sono esposti nei più importanti musei del mondo. Nel campo dell’architettura, lavora con committenti pubblici e privati, come la Benetton Group, per la quale progetta l’intero complesso industriale di Castrette di Villorba (Treviso). I progetti realizzati per Benetton sono considerati ancora oggi un paradigma estetico-­funzionale e un lavoro esemplare di architettura industriale, al punto che sono stati esposti nel corso della Biennale di Architettura del 2012.