Parentesi

Il suo nome, Parentesi, descrive in modo semplice ed efficace questa collezione, caratterizzata da linee curve nette ed essenziali. La poltrona rivisita una forma classica e avvolgente nel segno della versatilità d’ambientazione e composizione, mentre il divano è pensato come elemento complementare.

Designer: Pietro ArosioAnno: 1997
Informazioni tecniche

Cod. OPAW80/OPAA80/OPAT80
L 80 P 65 H 75 cm
H seat 45 cm

Cod. OPATE140
L 143 P 65 H 75 cm
H seat 45 cm

Materiali e finiture
Struttura interna: multistrato di pioppo spessore 18 mm con cinghie elastiche.
Telaio posteriore esterno: scocca in multistrato di betulla da 9 mm, in alluminio, wengé o completamente imbottito. Il divano è disponibile con schienale imbottito.
Imbottitura: poliuretano espanso a quote differenziate.
Base: piedini in alluminio.
Rivestimento: non sfoderabile.
Finiture base:

Multistrato di pioppo 40%

Schiuma poliuretanica 30%

Rivestimento 18%

Piedini in alluminio 7%

Cinture elastiche 5%

Tessuti consigliati

Cassia
Early
Erika
Pelle
Divina

Pietro Arosio

Nato a Lissone (Milano) nel 1946, Pietro Arosio si forma professionalmente nel centro ricerche di un’ azienda specializzata nella produzione d’arredi in metallo per spazi collettivi. Da questa esperienza nasce una filosofia progettuale che si sviluppa nel tempo, attraverso la sua attività di industrial designer, iniziata nel 1972 e già riconosciuta con il premio Casaviva d’Oro nel 1983. Essenzialità, ricerca di nuovi materiali e tecnologie, attenzione per i particolari e per le fasi di engineering, sono elementi fondamentali del suo lavoro. Pietro Arosio non tralascia comunque l’aspetto emozionale del prodotto, anche attraverso la collaborazione con artisti di fama internazionale come Nespolo, Del Pezzo, Hsiao Chin, Tilson, Rotella, Keizo. Alcuni dei suoi lavori sono stati esposti al Victoria e Albert Museum di Londra e al museo di arte moderna Die Sammlung di Monaco.